Italy: Riforma Delle Banche Popolari - Le Disposizioni Di Attuazione Di Banca D'Italia

Last Updated: 19 June 2015
Article by Patrizio Messina

Con il decreto legge 24 gennaio 2015 n. 3, entrato in vigore in data 25 gennaio 2015 (il "DL n. 3/2015"), sono state introdotte alcune disposizioni modificative della disciplina delle banche popolari contenuta nel decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385 (Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, "TUB"). In particolare, con il DL n. 3/2015 è stato introdotto, inter alia, l'obbligo di trasformazione in S.p.A. per quelle banche popolari il cui attivo, a livello individuale o consolidato, superi la soglia degli 8 miliardi di euro.

In data 9 giugno 2015, la Banca d'Italia ha adottato le disposizioni di attuazione della riforma delle banche popolari (le "Disposizioni di Vigilanza"). Le Disposizioni di Vigilanza, che entreranno in vigore il 27 giugno 2015:

(a) stabiliscono le modalità di calcolo della soglia degli 8 miliardi di euro;

(b) dettano alcune previsioni concernenti le limitazioni al rimborso delle azioni e degli altri strumenti di capitale emessi dalle banche costituite in forma cooperativa.

In aggiunta a quanto sopra, si deve sottolineare che con il Bollettino di Vigilanza n. 6 di giugno 2015, la stessa Banca d'Italia ha fornito alcune precisazioni e indicazioni in merito a quanto sopra nonché alle possibili operazioni di trasformazione delle banche popolari in S.p.A.

1. I CONTENUTI DELLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI

Con il DL n. 3/2015, sono state, inter alia, aggiunte le seguenti disposizioni al TUB (le "Disposizioni"):

(i) "Nelle banche popolari il diritto al rimborso delle azioni nel caso di recesso, anche a seguito di trasformazione o di esclusione del socio, è limitato secondo quanto previsto dalla Banca d'Italia, anche in deroga a norme di legge, laddove ciò è necessario ad assicurare la computabilità delle azioni nel patrimonio di vigilanza di qualità primaria della banca. Agli stessi fini, la Banca d'Italia può limitare il diritto di recesso al rimborso degli altri strumenti di capitale emessi" (art. 28, comma 2-ter, TUB);

(ii) "L'attivo della banca popolare non può superare 8 miliardi di euro. Se la banca è capogruppo di un gruppo bancario, il limite è determinato a livello consolidato" (art. 29, comma 2-bis, TUB);

(iii) "In caso di superamento del limite di cui al comma 2-bis, l'organo di amministrazione convoca l'assemblea per le determinazioni del caso. Se entro un anno dal superamento del limite l'attivo non è stato ridotto al di sotto della soglia né è stata deliberata la trasformazione in società per azioni ai sensi dell'articolo 31 o la liquidazione, la Banca d'Italia, tenuto conto delle circostanze e dell'entità del superamento, può adottare il divieto di intraprendere nuove operazioni ai sensi dell'articolo 78, o i provvedimenti previsti nel titolo IV, capo I, sezione I, o proporre alla Banca centrale europea la revoca dell'autorizzazione all'attività bancaria e al Ministro dell'economia e delle finanze la liquidazione coatta amministrativa. Restano fermi i poteri di intervento e sanzionatori attribuiti alla Banca d'Italia dal presente decreto legislativo" (art. 29, comma 2-ter, TUB);

(iv) "La Banca d'Italia detta disposizioni di attuazione del presente articolo" (art. 29, comma 2-quater, TUB);

Nel DL n. 3/2015 si specifica altresì che in sede di prima applicazione delle Disposizioni, le banche popolari autorizzate al momento dell'entrata in vigore dello stesso decreto devono adeguarsi a quanto riportano nei numeri (ii) e (iii) che precedono entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore delle Disposizioni di Vigilanza.

2. CONVERSIONE DEL DL N. 3/2015 ED ENTRATA IN VIGORE DELLE DISPOSIZIONI

Il DL n. 3/2015 è stato convertito con legge 24 marzo 2015, n. 33, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 25 marzo 2015, n. 70.

A seguito della suddetta conversione in legge, gli emendamenti e le integrazioni alle Disposizioni sono entrati in vigore in data 26 marzo 2015.

3. LE DISPOSIZIONI DELLA BANCA D'ITALIA

L'applicazione delle norme contenute nel DL n. 3/2015 (così come modificato in sede di conversione) era subordinata all'emanazione delle relative norme attuative da parte di Banca d'Italia, così come previsto dall'articolo 29, comma 2-quater, TUB.

A tal fine la Banca d'Italia, al termine del periodo di consultazione, in data 9 giugno 2015, ha adottato le relative Disposizioni di Vigilanza1.

3.1. MODALITÀ DI CALCOLO DELLA SOGLIA DEGLI 8 MILIARDI DI EURO DI ATTIVO

In riferimento al superamento della soglia degli 8 miliardi di euro di attivo, da cui scaturisce inter alia l'obbligo di trasformazione delle banche popolari in S.p.A., le Disposizioni di Vigilanza prevedono che:

a. tale superamento deve essere determinato in relazione al valore totale delle attività stabilito sulla base dell'informativa di vigilanza di fine anno: nel caso di banca popolare non facente parte di un gruppo bancario, la soglia degli 8 miliardi di euro si riferisce all'attivo individuale della banca; nel caso invece di banca popolare che sia capogruppo di un gruppo bancario, la soglia si riferisce all'attivo consolidato2;

b. nel caso in cui il valore dell'attivo non possa essere determinato nel modo sopra indicato (perché ad esempio la trasmissione delle segnalazioni di vigilanza è ritardata), il superamento della soglia degli 8 miliardi di euro può essere determinato sulla base del valore dell'attivo risultante dall'ultimo bilancio annuale, su cui il revisore contabile abbia espresso un giudizio senza rilievi;

c. l'organo con funzione di gestione della banca provvede alla verifica non appena è disponibile il dato; qualora sia riscontrato il superamento della soglia, il medesimo organo con funzione di gestione informa immediatamente l'organo con funzione di supervisione strategica e l'organo con funzione di controllo e ne dà comunicazione alla Banca d'Italia. A tal riguardo, con il Bollettino di Vigilanza n. 6 di giugno 2015, la Banca d'Italia ha chiarito che, in sede di prima applicazione delle Disposizioni di Vigilanza, la verifica della consistenza dell'attivo dovrà essere effettuata entro 15 giorni dall'entrata in vigore delle stesse Disposizioni di Vigilanza (27 giugno 2015), da parte dell'organo con funzione di supervisione strategica;

d. sempre in caso di superamento della soglia, l'organo con funzione di supervisione strategica deve convocare l'assemblea per le determinazioni del caso: entro un anno dalla data della segnalazione effettuata per determinare il valore dell'attivo devono essere adottate le misure idonee a ricondurre l'attivo al di sotto della soglia o la trasformazione in S.p.A. ovvero la liquidazione. Anche con riguardo a tale aspetto, nel suddetto Bollettino di Vigilanza, Banca d'Italia ha specificato che, in sede di prima applicazione delle Disposizioni di Vigilanza, entro 90 giorni dall'entrata in vigore delle stesse Disposizioni, l'organo con funzione di supervisione strategica dovrà assumere e formalizzare in un apposito "piano" le iniziative necessarie affinché siano adottate dagli organi competenti le conseguenti deliberazioni (riduzione dell'attivo sotto la soglia; trasformazione in S.p.A.; liquidazione volontaria)3;

e. le misure deliberate di cui alla lettera d) che precede devono essere attuate e perfezionate entro 18 mesi dall'entrata in vigore delle Disposizioni di Vigilanza.

3.2. LE MODALITÀ DI TRASFORMAZIONE DELLE BANCHE POPOLARI IN S.P.A.

Le Disposizioni di Vigilanza non sembrerebbero contenere previsioni o anche solo semplici indicazioni relative alle modalità con cui attuare la trasformazione in S.p.A. nel caso in cui una banca popolare superi la soglia degli 8 miliardi di euro di attivo.

Tuttavia, la stessa Banca d'Italia, nel Bollettino di Vigilanza n. 6 di giugno 2015, ha fornito alcune indicazioni concernenti le operazioni societarie, quali le scissioni e le cessioni di rapporti giuridici in blocco, da cui risulti una S.p.A. bancaria partecipata, in misura più o meno ampia, da una società holding di partecipazioni controllata dai soci della "ex popolare", rilevando che:

(i) operazioni come quelle sopra indicate verrebbero all'attenzione della Banca d'Italia e della Banca Centrale Europea nell'ambito dei procedimenti amministrativi caso per caso rilevanti, quali l'autorizzazione all'attività bancaria, l'acquisto di partecipazioni qualificate, l'autorizzazione delle scissioni e delle cessioni di attività e passività;

(ii) nei procedimenti amministrativi e nell'ambito dei poteri ad essa spettanti, la Banca d'Italia valuterà le suddette operazioni avendo riguardo al rispetto non solo formale ma anche sostanziale della legge di riforma;

(iii) tra le finalità della riforma rientra quella di assicurare che l'attività bancaria di dimensioni rilevanti (con attivo superiore a 8 miliardi di euro) sia esercitata in forme idonee a consentire la ricapitalizzazione dei soggetti vigilati, quando ciò si renda necessario, anche mediante l'ingresso di investitori esterni e l'appello al più ampio mercato dei capitali;

(iv) nella prospettiva sopra rappresentata, non saranno tenute in linea con la riforma operazioni da cui risulti la detenzione, da parte della società holding riveniente dalla ex popolare, di una partecipazione totalitaria o maggioritaria nella S.p.A. bancaria o, comunque, tale da rendere possibile l'esercizio del controllo nella forma dell'influenza dominante.

3.3. RIMBORSO DELLE AZIONI E DELEGHE DI VOTO

In riferimento al rimborso delle azioni e degli altri strumenti di capitale del socio uscente per recesso, esclusione o morte in caso di recesso, per le banche popolari che rimangono tali e per le banche di credito cooperativo, le Disposizioni di Vigilanza prevedono che:

a. il relativo statuto deve attribuire all'organo con funzione di supervisione strategica la facoltà di limitare o rinviare, in tutto o in parte e senza limiti di tempo, il rimborso delle azioni e degli altri strumenti di capitale del socio uscente per recesso, esclusione o morte;

b. l'organo con funzione di supervisione strategica assume le proprie determinazioni sull'estensione del rinvio e sulla misura della limitazione del rimborso delle azioni e degli altri strumenti di capitale, tenendo conto della situazione prudenziale della banca.

Inoltre, con il Bollettino di Vigilanza n. 6 di giugno 2015, la Banca d'Italia, in merito al regime di prima applicazione, ha chiarito che sia gli intermediari che possono stabilmente permanere nel modello di banca popolare, in quanto hanno un attivo inferiore a 8 miliardi di euro, sia quelli che, avendo un attivo superiore alla suddetta soglia, possono temporaneamente continuare ad operare come banche popolari durante il periodo transitorio, dovranno adottare, inter alia, le seguenti modifiche statutarie:

i. introduzione all'interno dello statuto della clausola che attribuisce all'organo con funzione di supervisione strategica la facoltà di limitare o rinviare in tutto o in parte e senza limiti di tempo, il rimborso delle azioni del socio uscente e degli altri strumenti di capitale computabili nel CET1;

ii. indicazione all'interno dello statuto del numero massimo di deleghe che possono essere conferite ad un socio; l'assemblea determina tale numero in una misura in ogni caso non inferiore a 10 e non superiore a 20.

To read this article in full, please click here.

The content of this article is intended to provide a general guide to the subject matter. Specialist advice should be sought about your specific circumstances.

To print this article, all you need is to be registered on Mondaq.com.

Click to Login as an existing user or Register so you can print this article.

Authors
Events from this Firm
21 Nov 2018, Seminar, New York, United States

“Big data” is changing our economy. It has allowed Amazon, Google, Facebook and many others to redesign traditional business models and to create new or improved products and services with greater utility for consumers and often at very little cost.

24 Nov 2018, Speaking Engagement, New York, United States

Each year, the New York Region of IFA hosts a panel and reception at the NYU Law School. This year’s panel will include a discussion of the TCJA international provisions.

27 Nov 2018, Speaking Engagement, New York, United States

Employment Managing Associates, Alexandra Stathpoulos and Alexandra Heifetz are presenting at the University of California, Berkeley School of Law’s FORM+FUND Series.

 
Some comments from our readers…
“The articles are extremely timely and highly applicable”
“I often find critical information not available elsewhere”
“As in-house counsel, Mondaq’s service is of great value”

Related Topics
 
Related Articles
 
Up-coming Events Search
Tools
Print
Font Size:
Translation
Channels
Mondaq on Twitter
 
Register for Access and our Free Biweekly Alert for
This service is completely free. Access 250,000 archived articles from 100+ countries and get a personalised email twice a week covering developments (and yes, our lawyers like to think you’ve read our Disclaimer).
 
Email Address
Company Name
Password
Confirm Password
Position
Mondaq Topics -- Select your Interests
 Accounting
 Anti-trust
 Commercial
 Compliance
 Consumer
 Criminal
 Employment
 Energy
 Environment
 Family
 Finance
 Government
 Healthcare
 Immigration
 Insolvency
 Insurance
 International
 IP
 Law Performance
 Law Practice
 Litigation
 Media & IT
 Privacy
 Real Estate
 Strategy
 Tax
 Technology
 Transport
 Wealth Mgt
Regions
Africa
Asia
Asia Pacific
Australasia
Canada
Caribbean
Europe
European Union
Latin America
Middle East
U.K.
United States
Worldwide Updates
Registration (you must scroll down to set your data preferences)

Mondaq Ltd requires you to register and provide information that personally identifies you, including your content preferences, for three primary purposes (full details of Mondaq’s use of your personal data can be found in our Privacy and Cookies Notice):

  • To allow you to personalize the Mondaq websites you are visiting to show content ("Content") relevant to your interests.
  • To enable features such as password reminder, news alerts, email a colleague, and linking from Mondaq (and its affiliate sites) to your website.
  • To produce demographic feedback for our content providers ("Contributors") who contribute Content for free for your use.

Mondaq hopes that our registered users will support us in maintaining our free to view business model by consenting to our use of your personal data as described below.

Mondaq has a "free to view" business model. Our services are paid for by Contributors in exchange for Mondaq providing them with access to information about who accesses their content. Once personal data is transferred to our Contributors they become a data controller of this personal data. They use it to measure the response that their articles are receiving, as a form of market research. They may also use it to provide Mondaq users with information about their products and services.

Details of each Contributor to which your personal data will be transferred is clearly stated within the Content that you access. For full details of how this Contributor will use your personal data, you should review the Contributor’s own Privacy Notice.

Please indicate your preference below:

Yes, I am happy to support Mondaq in maintaining its free to view business model by agreeing to allow Mondaq to share my personal data with Contributors whose Content I access
No, I do not want Mondaq to share my personal data with Contributors

Also please let us know whether you are happy to receive communications promoting products and services offered by Mondaq:

Yes, I am happy to received promotional communications from Mondaq
No, please do not send me promotional communications from Mondaq
Terms & Conditions

Mondaq.com (the Website) is owned and managed by Mondaq Ltd (Mondaq). Mondaq grants you a non-exclusive, revocable licence to access the Website and associated services, such as the Mondaq News Alerts (Services), subject to and in consideration of your compliance with the following terms and conditions of use (Terms). Your use of the Website and/or Services constitutes your agreement to the Terms. Mondaq may terminate your use of the Website and Services if you are in breach of these Terms or if Mondaq decides to terminate the licence granted hereunder for any reason whatsoever.

Use of www.mondaq.com

To Use Mondaq.com you must be: eighteen (18) years old or over; legally capable of entering into binding contracts; and not in any way prohibited by the applicable law to enter into these Terms in the jurisdiction which you are currently located.

You may use the Website as an unregistered user, however, you are required to register as a user if you wish to read the full text of the Content or to receive the Services.

You may not modify, publish, transmit, transfer or sell, reproduce, create derivative works from, distribute, perform, link, display, or in any way exploit any of the Content, in whole or in part, except as expressly permitted in these Terms or with the prior written consent of Mondaq. You may not use electronic or other means to extract details or information from the Content. Nor shall you extract information about users or Contributors in order to offer them any services or products.

In your use of the Website and/or Services you shall: comply with all applicable laws, regulations, directives and legislations which apply to your Use of the Website and/or Services in whatever country you are physically located including without limitation any and all consumer law, export control laws and regulations; provide to us true, correct and accurate information and promptly inform us in the event that any information that you have provided to us changes or becomes inaccurate; notify Mondaq immediately of any circumstances where you have reason to believe that any Intellectual Property Rights or any other rights of any third party may have been infringed; co-operate with reasonable security or other checks or requests for information made by Mondaq from time to time; and at all times be fully liable for the breach of any of these Terms by a third party using your login details to access the Website and/or Services

however, you shall not: do anything likely to impair, interfere with or damage or cause harm or distress to any persons, or the network; do anything that will infringe any Intellectual Property Rights or other rights of Mondaq or any third party; or use the Website, Services and/or Content otherwise than in accordance with these Terms; use any trade marks or service marks of Mondaq or the Contributors, or do anything which may be seen to take unfair advantage of the reputation and goodwill of Mondaq or the Contributors, or the Website, Services and/or Content.

Mondaq reserves the right, in its sole discretion, to take any action that it deems necessary and appropriate in the event it considers that there is a breach or threatened breach of the Terms.

Mondaq’s Rights and Obligations

Unless otherwise expressly set out to the contrary, nothing in these Terms shall serve to transfer from Mondaq to you, any Intellectual Property Rights owned by and/or licensed to Mondaq and all rights, title and interest in and to such Intellectual Property Rights will remain exclusively with Mondaq and/or its licensors.

Mondaq shall use its reasonable endeavours to make the Website and Services available to you at all times, but we cannot guarantee an uninterrupted and fault free service.

Mondaq reserves the right to make changes to the services and/or the Website or part thereof, from time to time, and we may add, remove, modify and/or vary any elements of features and functionalities of the Website or the services.

Mondaq also reserves the right from time to time to monitor your Use of the Website and/or services.

Disclaimer

The Content is general information only. It is not intended to constitute legal advice or seek to be the complete and comprehensive statement of the law, nor is it intended to address your specific requirements or provide advice on which reliance should be placed. Mondaq and/or its Contributors and other suppliers make no representations about the suitability of the information contained in the Content for any purpose. All Content provided "as is" without warranty of any kind. Mondaq and/or its Contributors and other suppliers hereby exclude and disclaim all representations, warranties or guarantees with regard to the Content, including all implied warranties and conditions of merchantability, fitness for a particular purpose, title and non-infringement. To the maximum extent permitted by law, Mondaq expressly excludes all representations, warranties, obligations, and liabilities arising out of or in connection with all Content. In no event shall Mondaq and/or its respective suppliers be liable for any special, indirect or consequential damages or any damages whatsoever resulting from loss of use, data or profits, whether in an action of contract, negligence or other tortious action, arising out of or in connection with the use of the Content or performance of Mondaq’s Services.

General

Mondaq may alter or amend these Terms by amending them on the Website. By continuing to Use the Services and/or the Website after such amendment, you will be deemed to have accepted any amendment to these Terms.

These Terms shall be governed by and construed in accordance with the laws of England and Wales and you irrevocably submit to the exclusive jurisdiction of the courts of England and Wales to settle any dispute which may arise out of or in connection with these Terms. If you live outside the United Kingdom, English law shall apply only to the extent that English law shall not deprive you of any legal protection accorded in accordance with the law of the place where you are habitually resident ("Local Law"). In the event English law deprives you of any legal protection which is accorded to you under Local Law, then these terms shall be governed by Local Law and any dispute or claim arising out of or in connection with these Terms shall be subject to the non-exclusive jurisdiction of the courts where you are habitually resident.

You may print and keep a copy of these Terms, which form the entire agreement between you and Mondaq and supersede any other communications or advertising in respect of the Service and/or the Website.

No delay in exercising or non-exercise by you and/or Mondaq of any of its rights under or in connection with these Terms shall operate as a waiver or release of each of your or Mondaq’s right. Rather, any such waiver or release must be specifically granted in writing signed by the party granting it.

If any part of these Terms is held unenforceable, that part shall be enforced to the maximum extent permissible so as to give effect to the intent of the parties, and the Terms shall continue in full force and effect.

Mondaq shall not incur any liability to you on account of any loss or damage resulting from any delay or failure to perform all or any part of these Terms if such delay or failure is caused, in whole or in part, by events, occurrences, or causes beyond the control of Mondaq. Such events, occurrences or causes will include, without limitation, acts of God, strikes, lockouts, server and network failure, riots, acts of war, earthquakes, fire and explosions.

By clicking Register you state you have read and agree to our Terms and Conditions