Italy: Evoluzioni Fiscali del 1998: Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) per le Imprese Manifatturiere, i Professionisti, i Non Residenti e Altri Soggetti

Last Updated: 28 October 1998
L'Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) è stata introdotta con il Decreto Legislativo n. 446 del 15 Dicembre 1997 in attuazione della delega prevista dalla Legge Finanziaria per il 1997.

L'introduzione di questa imposta ha, fra l'altro, lo scopo di semplificare il sistema tributario attraverso la riduzione del numero di imposte applicabili e di avviare il processo di autonomia fiscale delle Regioni.

1. Caratteristiche

L'IRAP è un'imposta a carattere regionale che si applica sul valore della produzione netta derivante dall'attività svolta nel territorio di una Regione.

Se l'attività è svolta nel territorio di più Regioni, il valore della produzione netta deve essere ripartito proporzionalmente fra le Regioni in cui è svolta l'attività, considerando, di norma, l'ammontare delle retribuzioni spettanti a tutto il personale. A questo riguardo, alcune norme specifiche si applicano per le banche, le imprese finanziarie, assicurative ed agricole.

Il presupposto dell'imposta è l'esercizio abituale di un'attività autonomamente organizzata diretta alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. L'attività esercitata dalle società e dagli enti, comprese le Amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto di imposta.

L'aliquota ordinaria dell'IRAP è del 4,25%. Ciononostante, sono previste alcune differenti aliquote transitorie per certe tipologie di attività (bancarie e assicurative).

L'imposta è dovuta per periodi di imposta a ciascuno dei quali corrisponde un'obbligazione tributaria autonoma. Il periodo di imposta è determinato secondo i criteri stabiliti ai fini delle imposte sui redditi.

L'IRAP si applica a partire dal 1 gennaio 1998. Peraltro, per i soggetti il cui esercizio fiscale non coincide con l'anno solare, sono previste diverse date di entrata in vigore.

L'IRAP, come espressamente previsto dal Legislatore, ha carattere reale: può essere dovuta anche in presenza di esercizi in perdita.

L'IRAP è indeducibile ai fini delle imposte sui redditi, diversamente dalla maggior parte delle imposte soppresse che, invece, non lo erano.

2. Imposte e contributi soppressi

In seguito all'introduzione dell'IRAP, le seguenti imposte e contributi sono stati aboliti:

a) Contributi per il Servizio Sanitario Nazionale;

b) Imposta locale sui redditi (ILOR);

c) Imposta comunale sull'esercizio di imprese, arti e professioni (ICIAP);

d) Tassa di concessione governativa per l'attribuzione del numero di partita IVA;

e) Imposta sul patrimonio netto delle imprese.

3. Soggetti passivi

Sono soggetti passivi dell'imposta:

  • le società e gli enti, residenti o meno, di qualunque tipo, soggetti all'IRPEG;
  • le società di persone (S.N.C., S.A.S. ed enti equiparati) e le imprese individuali;
  • gli artisti ed i professionisti (singoli ed associazioni professionali);
  • i produttori agricoli non esonerati dagli adempimenti IVA.

Non sono considerati soggetti passivi:

  • i fondi comuni d'investimento;
  • i fondi pensione;
  • i G.E.I.E. (Gruppo economico di interesse europeo).

4. Base imponibile

L'imposta si applica sul valore della produzione netta derivante dall'attività esercitata nel territorio della regione.

Non assumono pertanto rilevanza ai fini dell'IRAP, restando escluse dalla base imponibile in quanto civilisticamente esposte successivamente al valore della produzione netta:

  • l'area finanziaria (proventi, oneri e rettifiche di valore);
  • l'area straordinaria (componenti positivi e negativi).

La determinazione del valore della produzione netta varia a seconda della natura del contribuente (banche, imprese assicurative, imprese manifatturiere ecc.) e dal regime contabile adottato.

Tuttavia, il Decreto stabilisce le norme generali applicabili a tutti i soggetti e determina se alcuni costi sono deducibili o mano ai fini IRAP.

Non sono ammessi in deduzione:

  • i costi relativi al personale;
  • i compensi per prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente;
  • i costi per prestazioni di collaborazione coordinata e continuativa;
  • i compensi per prestazioni di lavoro assimilato a quello dipendente;
  • gli utili spettanti agli associati in partecipazione che apportano solo lavoro;
  • i canoni relativi ai contratti di locazione finanziaria (leasing) limitatamente
  • alla parte riferibile agli interessi passivi.

È da segnalare che la regola generale adotta un criterio di competenza, e non di cassa.

Sono, invece, ammessi in deduzione:

  • i contributi per le assicurazioni obbligatorie contro gli infortuni sul lavoro;
  • le spese relative agli apprendisti;
  • le spese, nei limiti del 70%, per il personale assunto con contratti di formazione lavoro.

Per la determinazione della base imponibile occorre, innanzitutto, assumere le voci contabili rilevanti ai fini civilistici, con le esclusioni e le eccezioni di cui sopra.

Tali voci devono essere, successivamente, corrette in base alle disposizioni tributarie applicabili ai fini delle imposte sui redditi.

5. Norme specifiche

La determinazione dell'imponibile varia a seconda del tipo di attività esercitata e del soggetto passivo.

Il Decreto disciplina i seguenti casi:

  • imprese manifatturiere (non c'è distinzione tra contabilità ordinaria e semplificata);
  • banche, enti e società finanziarie;
  • assicurazioni;
  • professionisti in forma singola e associata;
  • produttori agricoli titolari di reddito agrario;
  • enti non commerciali pubblici e privati;
  • soggetti non residenti;
  • società partecipanti a G.E.I.E..

Per la maggioranza delle imprese, il calcolo della base imponibile deve avvenire partendo dal conto economico civilistico. I soggetti che non sono tenuti a questa forma di bilancio (società di persone, imprese individuali, soggetti in contabilità semplificata) dovranno classificare gli importi interessati seguendo le voci del conto economico.

L'imposta si applica sul valore aggiunto prodotto dato dalla differenza fra il "Valore della produzione" e i "Costi della produzione deducibili" (materie prime e merci, servizi, godimento beni di terzi, ammortamento di immobilizzazioni materiali e immateriali, variazioni di rimanenze e oneri diversi di gestione).

Relativamente ai professionisti, la base imponibile è data dalla differenza fra i compensi percepiti e i costi inerenti all'attività esercitata (compreso l'ammortamento dei beni materiali ed immateriali, esclusi gli interessi passivi e le spese per il personale dipendente).

Per quanto concerne i soggetti non residenti, il valore derivante dall'esercizio di attività commerciali o non commerciali, arti o professioni esercitate nel territorio di una Regione per un periodo di tempo non inferiore a tre mesi mediante stabile organizzazione, base fissa o ufficio, ovvero derivante da imprese agricole esercitate nel territorio stesso si considera prodotto nella Regione.

Per il concetto di residenza, viene fatto rinvio al Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

6. Adeguamento dei trattati internazionali

Anche se, secondo il Decreto, ai fini dell'applicazione dei trattati internazionali in materia tributaria, l'IRAP è equiparata ai tributi aboliti (in particolare l'ILOR), in pratica, ogni Convenzione dovrà essere rinegoziata sul tema, dal momento che l'IRAP non è un'imposta sul reddito e non può perciò essere equiparata all'ILOR (o altri tributi soppressi).

Finora, non ci sono state rinegoziazioni di Convenzioni, anche se le Autorità Fiscali italiane e statunitensi hanno raggiunto un accordo sull'accreditabilità dell'IRAP ai fini delle imposte sui redditi statunitensi e della Convenzione Italia-Stati Uniti.

Ciononostante, tale accordo è solo temporaneamente applicabile all'IRAP dovuta per il 1998; è stato concluso in vista di una nuova Convenzione (da approvarsi entro la fine del 1998) che coprirà anche l'IRAP.

Il credito d'imposta riconosciuto dagli Stati Uniti deve essere determinato come una quota dell'IRAP pagata (o maturata), calcolata attraverso una formula specificamente prevista dalle Autorità statunitensi.

7. Agevolazioni

È previsto un regime speciale più favorevole per:

  • imprese con esenzione decennale a carattere territoriale ai fini ILOR;
  • contribuenti minimi con regime forfetario di determinazione del reddito;
  • imprese ubicate nel Mezzogiorno;
  • cooperative edilizie a proprietà indivisa e cooperative sociali;
  • nuove attività produttive.

8. Dichiarazione dei soggetti passivi

Dovrà essere presentata un'autonoma dichiarazione ai fini IRAP che segue le modalità di presentazione e scadenze previste per la dichiarazione dei redditi.

La dichiarazione dovrà comunque essere presentata:

  • in assenza di imposta da versare;
  • nel caso in cui il soggetto passivo non fosse tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi

9. Versamenti

L'imposta è riscossa mediante versamento del soggetto passivo da eseguire con le modalità e nei termini stabiliti per le imposte sui redditi.

A partire dall'1° gennaio 1998, i contribuenti soggetti all'IRAP non dovranno versare i contributi/tributi soppressi mentre dovranno versare gli acconti dell'IRAP, a maggio ed a novembre, sulla base delle risultanze del bilancio relativo al periodo di imposta precedente.

Sono previste regole specifiche per l'acconto relativo al primo periodo d'imposta.

È prevista una particolare clausola di salvaguardia per la riduzione del primo acconto IRAP in funzione dell'ammontare dei tributi e contributi soppressi.

Il primo acconto IRAP potrà essere ridotto solo se ricorrono determinate condizioni:

1) che il maggior carico fiscale, dovuto alla nuova imposta, deve essere superiore al 50% dell'ammontare dei tributi e contributi soppressi;

2) tale maggior carico fiscale deve essere superiore al limite di incremento assoluto, determinato in base a vari scaglioni di base imponibile IRAP.

Se si verificano ambedue le condizioni è possibile ridurre il primo acconto di una somma pari alla differenza tra il maggior carico fiscale e il limite di incremento assoluto.

I contribuenti che riducono l'acconto possono applicare la clausola anche in sede di saldo. In altri termini, il contribuente può versare il minore importo tra l'IRAP dovuta per 1998 (calcolo IRAP sui dati reali) e l'IRAP massima dovuta (ridotta grazie alla clausola di salvaguardia).

La differenza fra IRAP dovuta (calcolata su dati reali) e IRAP effettivamente versata (il minore importo come sopra calcolato) costituisce una detrazione d'imposta:

  • nella misura del 50% per il 1999;
  • nella misura del 25% per il 2000.

10. Accertamento

Fino al periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 1999 l'accertamento spetta all'Amministrazione Finanziaria (Uffici Imposte Dirette o Uffici unici). Successivamente potranno essere effettuati dalla Regioni.

In ogni caso si applicano le disposizioni relative all'accertamento delle imposte sui redditi.

Il Decreto prevede espressamente che l'Amministrazione possa verificare le modalità di classificazione delle componenti positive e negative nel conto economico in riferimento alle regole previste dai corretti Principi Contabili, che così diventano punto di riferimento per il Fisco.

Le controversie sono demandate alle Commissioni Tributarie secondo le disposizioni del nuovo processo tributario.

11. Sanzioni

  • Omessa dichiarazione: sanzione amministrativa dal 120 al 240 per cento dell'imposta dovuta (vi è una soglia minima di L. 500.000).
  • Infedele dichiarazione: sanzione amministrativa da una a due volte l'ammontare della maggiore imposta dovuta.
  • Violazioni relative al contenuto e alla documentazione delle dichiarazioni: sanzione da L. 500.000 a L. 4.000.000.
  • Ritardati o omessi versamenti: sanzione amministrativa del 30% dell'imposta non versata. Sono dovuti gli interessi per ritardato pagamento.
  • Violazioni relative alla contabilità: si applicano le sanzioni previste in materia di imposte dirette e di IVA.

The content of this article is intended to provide a general guide to the subject matter. Specialist advice should be sought about your specific circumstances.

To print this article, all you need is to be registered on Mondaq.com.

Click to Login as an existing user or Register so you can print this article.

 
Some comments from our readers…
“The articles are extremely timely and highly applicable”
“I often find critical information not available elsewhere”
“As in-house counsel, Mondaq’s service is of great value”

Related Topics
 
Related Articles
 
Up-coming Events Search
Tools
Print
Font Size:
Translation
Channels
Mondaq on Twitter
 
Register for Access and our Free Biweekly Alert for
This service is completely free. Access 250,000 archived articles from 100+ countries and get a personalised email twice a week covering developments (and yes, our lawyers like to think you’ve read our Disclaimer).
 
Email Address
Company Name
Password
Confirm Password
Position
Mondaq Topics -- Select your Interests
 Accounting
 Anti-trust
 Commercial
 Compliance
 Consumer
 Criminal
 Employment
 Energy
 Environment
 Family
 Finance
 Government
 Healthcare
 Immigration
 Insolvency
 Insurance
 International
 IP
 Law Performance
 Law Practice
 Litigation
 Media & IT
 Privacy
 Real Estate
 Strategy
 Tax
 Technology
 Transport
 Wealth Mgt
Regions
Africa
Asia
Asia Pacific
Australasia
Canada
Caribbean
Europe
European Union
Latin America
Middle East
U.K.
United States
Worldwide Updates
Registration (you must scroll down to set your data preferences)

Mondaq Ltd requires you to register and provide information that personally identifies you, including your content preferences, for three primary purposes (full details of Mondaq’s use of your personal data can be found in our Privacy and Cookies Notice):

  • To allow you to personalize the Mondaq websites you are visiting to show content ("Content") relevant to your interests.
  • To enable features such as password reminder, news alerts, email a colleague, and linking from Mondaq (and its affiliate sites) to your website.
  • To produce demographic feedback for our content providers ("Contributors") who contribute Content for free for your use.

Mondaq hopes that our registered users will support us in maintaining our free to view business model by consenting to our use of your personal data as described below.

Mondaq has a "free to view" business model. Our services are paid for by Contributors in exchange for Mondaq providing them with access to information about who accesses their content. Once personal data is transferred to our Contributors they become a data controller of this personal data. They use it to measure the response that their articles are receiving, as a form of market research. They may also use it to provide Mondaq users with information about their products and services.

Details of each Contributor to which your personal data will be transferred is clearly stated within the Content that you access. For full details of how this Contributor will use your personal data, you should review the Contributor’s own Privacy Notice.

Please indicate your preference below:

Yes, I am happy to support Mondaq in maintaining its free to view business model by agreeing to allow Mondaq to share my personal data with Contributors whose Content I access
No, I do not want Mondaq to share my personal data with Contributors

Also please let us know whether you are happy to receive communications promoting products and services offered by Mondaq:

Yes, I am happy to received promotional communications from Mondaq
No, please do not send me promotional communications from Mondaq
Terms & Conditions

Mondaq.com (the Website) is owned and managed by Mondaq Ltd (Mondaq). Mondaq grants you a non-exclusive, revocable licence to access the Website and associated services, such as the Mondaq News Alerts (Services), subject to and in consideration of your compliance with the following terms and conditions of use (Terms). Your use of the Website and/or Services constitutes your agreement to the Terms. Mondaq may terminate your use of the Website and Services if you are in breach of these Terms or if Mondaq decides to terminate the licence granted hereunder for any reason whatsoever.

Use of www.mondaq.com

To Use Mondaq.com you must be: eighteen (18) years old or over; legally capable of entering into binding contracts; and not in any way prohibited by the applicable law to enter into these Terms in the jurisdiction which you are currently located.

You may use the Website as an unregistered user, however, you are required to register as a user if you wish to read the full text of the Content or to receive the Services.

You may not modify, publish, transmit, transfer or sell, reproduce, create derivative works from, distribute, perform, link, display, or in any way exploit any of the Content, in whole or in part, except as expressly permitted in these Terms or with the prior written consent of Mondaq. You may not use electronic or other means to extract details or information from the Content. Nor shall you extract information about users or Contributors in order to offer them any services or products.

In your use of the Website and/or Services you shall: comply with all applicable laws, regulations, directives and legislations which apply to your Use of the Website and/or Services in whatever country you are physically located including without limitation any and all consumer law, export control laws and regulations; provide to us true, correct and accurate information and promptly inform us in the event that any information that you have provided to us changes or becomes inaccurate; notify Mondaq immediately of any circumstances where you have reason to believe that any Intellectual Property Rights or any other rights of any third party may have been infringed; co-operate with reasonable security or other checks or requests for information made by Mondaq from time to time; and at all times be fully liable for the breach of any of these Terms by a third party using your login details to access the Website and/or Services

however, you shall not: do anything likely to impair, interfere with or damage or cause harm or distress to any persons, or the network; do anything that will infringe any Intellectual Property Rights or other rights of Mondaq or any third party; or use the Website, Services and/or Content otherwise than in accordance with these Terms; use any trade marks or service marks of Mondaq or the Contributors, or do anything which may be seen to take unfair advantage of the reputation and goodwill of Mondaq or the Contributors, or the Website, Services and/or Content.

Mondaq reserves the right, in its sole discretion, to take any action that it deems necessary and appropriate in the event it considers that there is a breach or threatened breach of the Terms.

Mondaq’s Rights and Obligations

Unless otherwise expressly set out to the contrary, nothing in these Terms shall serve to transfer from Mondaq to you, any Intellectual Property Rights owned by and/or licensed to Mondaq and all rights, title and interest in and to such Intellectual Property Rights will remain exclusively with Mondaq and/or its licensors.

Mondaq shall use its reasonable endeavours to make the Website and Services available to you at all times, but we cannot guarantee an uninterrupted and fault free service.

Mondaq reserves the right to make changes to the services and/or the Website or part thereof, from time to time, and we may add, remove, modify and/or vary any elements of features and functionalities of the Website or the services.

Mondaq also reserves the right from time to time to monitor your Use of the Website and/or services.

Disclaimer

The Content is general information only. It is not intended to constitute legal advice or seek to be the complete and comprehensive statement of the law, nor is it intended to address your specific requirements or provide advice on which reliance should be placed. Mondaq and/or its Contributors and other suppliers make no representations about the suitability of the information contained in the Content for any purpose. All Content provided "as is" without warranty of any kind. Mondaq and/or its Contributors and other suppliers hereby exclude and disclaim all representations, warranties or guarantees with regard to the Content, including all implied warranties and conditions of merchantability, fitness for a particular purpose, title and non-infringement. To the maximum extent permitted by law, Mondaq expressly excludes all representations, warranties, obligations, and liabilities arising out of or in connection with all Content. In no event shall Mondaq and/or its respective suppliers be liable for any special, indirect or consequential damages or any damages whatsoever resulting from loss of use, data or profits, whether in an action of contract, negligence or other tortious action, arising out of or in connection with the use of the Content or performance of Mondaq’s Services.

General

Mondaq may alter or amend these Terms by amending them on the Website. By continuing to Use the Services and/or the Website after such amendment, you will be deemed to have accepted any amendment to these Terms.

These Terms shall be governed by and construed in accordance with the laws of England and Wales and you irrevocably submit to the exclusive jurisdiction of the courts of England and Wales to settle any dispute which may arise out of or in connection with these Terms. If you live outside the United Kingdom, English law shall apply only to the extent that English law shall not deprive you of any legal protection accorded in accordance with the law of the place where you are habitually resident ("Local Law"). In the event English law deprives you of any legal protection which is accorded to you under Local Law, then these terms shall be governed by Local Law and any dispute or claim arising out of or in connection with these Terms shall be subject to the non-exclusive jurisdiction of the courts where you are habitually resident.

You may print and keep a copy of these Terms, which form the entire agreement between you and Mondaq and supersede any other communications or advertising in respect of the Service and/or the Website.

No delay in exercising or non-exercise by you and/or Mondaq of any of its rights under or in connection with these Terms shall operate as a waiver or release of each of your or Mondaq’s right. Rather, any such waiver or release must be specifically granted in writing signed by the party granting it.

If any part of these Terms is held unenforceable, that part shall be enforced to the maximum extent permissible so as to give effect to the intent of the parties, and the Terms shall continue in full force and effect.

Mondaq shall not incur any liability to you on account of any loss or damage resulting from any delay or failure to perform all or any part of these Terms if such delay or failure is caused, in whole or in part, by events, occurrences, or causes beyond the control of Mondaq. Such events, occurrences or causes will include, without limitation, acts of God, strikes, lockouts, server and network failure, riots, acts of war, earthquakes, fire and explosions.

By clicking Register you state you have read and agree to our Terms and Conditions